EuroLeague Campo da Basket

EuroLeague Basket

L’EuroLeague è il torneo di basket europeo più famoso in assoluto. A questa competizione partecipano le migliori squadre del continente. Per questo motivo il pubblico è molto appassionato e c’è un grande seguito anche in TV. In particolare sui canali DAZN Bet, dove le gare sono disponibili in streaming live e on demand, quindi in differita. C’è da dire però che la formula è abbastanza particolare, e si differenzia da quello che succede in altre competizioni internazionali sportive. Diversamente dalla Champions League nel calcio, nel caso della EuroLeague gran parte delle squadre partecipanti vi accede infatti tramite inviti.

Nel corso di questo articolo vi racconteremo i principali aneddoti che ogni appassionato deve conoscere. Parleremo anche dei record e dei giocatori migliori che solcano, o hanno solcato, i parquet della EuroLeague.

Se già sei un appassionato o ti stai affacciando per la prima volta nel mondo del basket europeo, questo è l’articolo giusto per te.

EuroLeague – Punti Chiave

  • Fondazione: la lega nasce ufficialmente nel 1958. Nel 2001 c’è una rivoluzione, visto che nasce un nuovo format in collaborazione tra la ULEB (Unione delle Leghe Europee di Basket) e la FIBA (Federazione Internazionale di Basket).
  • Struttura: il torneo è semiaperto. Undici partecipanti vi accedono tramite la licenza pluriennale di cui dispongono. Altre due possiedono invece una licenza biennale, che quindi deve essere rinnovata alla scadenza. Vi sono poi: la vincente della Lega Adriatica; la squadra meglio piazzata nella VTB League e che non possiede alcuna licenza; la vincente del torneo Eurocup; una delle squadre campioni dell’Eurolega attualmente senza licenza; l’ultima partecipante che accede tramite un invito diretto valido esclusivamente per quell’anno.
  • Squadre: attualmente vi partecipano 18 squadre europee. Le compagini si affrontano in un unico girone con gare di andata e ritorno, per un totale di trentaquattro gare.
  • Classifica: il girone è unico e la classifica si stabilisce in base ai risultati ottenuti nel corso del girone stesso.
  • Play-off: le prime otto classificate accedono ai Play-off, con Quarti di Finale al meglio delle 5 gare. Le vincenti partecipano in seguito alle Final Four. 
  • Final Four: le quattro semifinaliste si affrontano in gare singole sia in Seminale che in Finale. Le partite si svolgono in un’unica sede.

L’Incredibile Storia dell’EuroLeague

La Storia dell’EuroLeague è davvero molto particolare e la possiamo definire doppia. Per una dimenticanza, nel 2000 accade infatti qualcosa di incredibile. Ma procediamo con ordine.

La prima edizione del torneo si svolge negli anni ‘50, precisamente nel 1958. Era una competizione dedicata alle vincitrici di ogni campionato nazionale. La prima vittoria viene ottenuta dall’ASK Riga. Il dominio di questa squadra continua anche nel corso delle edizioni successive, insieme a quello del CSKA Mosca e della Dinamo Tbilisi.

Negli anni ‘60 il basket spagnolo e italiano iniziano però a crescere, e arrivano anche i primi risultati internazionali. Nel 1964 e 1965 il Real Madrid trionfa ad esempio senza troppi problemi.

Le stagioni degli anni ‘70 sono dominate da una squadra italiana. Si tratta della Pallacanestro Varese, che gioca ben 10 finali consecutive. Tra i suoi giocatori migliori c’è l’indimenticato Dino Meneghin.

Il corso degli anni ‘80 dell’Euroleague è sicuramente segnato da diverse squadre italiane come la Virtus Roma, Cantù e l’Olimpia Milano, oltre che dal Maccabi Tel Aviv.

Gli anni ‘90 sono invece caratterizzati da un’importante modifica che viene fatta al regolamento. Oltre alle vincitrici dei vari campionati internazionali e alla detentrice del titolo, accedono infatti anche le migliori squadre classificate nei loro campionati nazionali.

Gli anni 2000 sono però sicuramente quelli più importanti, e durante i quali inizia un nuovo corso dell’EuroLeague. Bisogna sapere infatti che nel 2000 la Federazione Internazionale di Basket (FIBA) dimentica di registrare il nome del torneo. A farlo è invece la ULEB (Unione delle Leghe di Basket Europee). Questo fa sì che i club europei si dividano in due correnti. Nel 2001 ci sono infatti due diverse competizioni europee, due finali, due vincitrici e così via. Questo fatto è da tutti considerato un errore per il movimento del basket europeo. Le due leghe decidono quindi di sedersi a tavolino e stabilire un nuovo format unico. Nasce così l’EuroLeague con la formula delle licenze.

Nel 2018 si stabilisce che il numero di squadre partecipanti è 18.

EuroLeague: I Giocatori Indimenticabili

Per parlare dell’Eurolega e dei suoi giocatori bisogna ovviamente tenere in considerazione tutta la sua storia, a partire dal 1958. Uno dei migliori cestisti e recordman di vittorie è Dino Meneghin. Sia con Varese che con l’Olimpia Milano è riuscito a vincere ben sette titoli, di cui il primo nel 1969 mentre l’ultimo nel 1988.

Anche lo spagnolo Clifford Luke merita una citazione, in quanto ha guidato il Real Madrid alla vittoria di sei titoli dell’EuroLeague.

Per quanto riguarda il nuovo corso, troviamo invece il lituano Šarūnas Jasikevičius. Il cestista ha vinto quattro volte l’Eurolega e lo ha fatto con tre squadre diverse, un vero record. Parliamo di Panathinaikos, Maccabi Tel Aviv e Barcellona.

Lo statunitense Kyle Hines, attualmente in forza all’Olimpia Milano, è il giocatore in attività con più vittorie. I suoi trionfi sono quattro, ottenuti con Olympiakos e CSKA Mosca.

Il greco Fragkiskos Albert detiene invece un record praticamente imbattibile. Ha vinto cinque volte l’Eurolega di Basket, di cui due nel corso precedente al 2001. Ha poi vinto anche il torneo che possiamo definire di transizione, e infine ha trionfato altre due volte ma con la nuova formula. 

Euroleague: DAZN Bet’s Pop Quiz

Sei un esperto di EuroLeague? Mettiti alla prova con i nostri quiz e scopri quanto ne sai. 

Quante squadre giocano in EuroLeague?

Attualmente in EuroLeague partecipano 18 squadre, che si affrontano in un girone unico con gare di andata e ritorno. La vera particolarità è però data dal fatto che molte di queste squadre hanno una licenza per accedere alla manifestazione.  

Chi è il giocatore più vincente di sempre dell’EuroLeague?

Il giocatore con più vittorie in assoluto dell’EuroLeague è l’italiano Dino Meneghin. Può vantare sette trionfi, ottenuti con Varese e Olimpia Milano. Se teniamo conto solo della nuova era dell’Eurolega allora dobbiamo citare Šarūnas Jasikevičius e Kyle Hines, con quattro titoli ciascuno. Fragkiskos Albert ha invece vinto cinque titoli tutti con il Panathinaikos: due prima del 2000, il campionato di transizione nel 2001 e due titoli nel nuovo corso dell’EuroLeague.

Chi è il Miglior Marcatore nella storia della EuroLeague?

Se teniamo conto solo delle stagioni successive al 2001, allora il miglior marcatore in assoluto dell’Eurolega è il greco Vasilīs Spanoulīs con 4.455 punti.