NFL Football Americano

La NFL

La NFL (National Football League) è la più prestigiosa federazione professionistica di football americano degli Stati Uniti. È il miglior campionato al mondo per quel che riguarda il tasso tecnico e atletico dei giocatori. È inoltre il più seguito, con centinaia di milioni di tifosi in ogni angolo del globo. È il regno dei giganti. Il teatro dove i sogni diventano realtà. Il palcoscenico delle giocate più sensazionali. Quelle che ti fanno sgranare gli occhi e salire in piedi sul divano. A celebrare un touch down come se fossi in campo, e quel pallone ovale lo avessi schiacciato a terra tu. 

Trentadue le franchigie che si danno battaglia, organizzate su base geografica in 2 conference di 4 divisioni ciascuna: est, ovest, nord e sud. La stagione si divide in regular season, play-off e soprattutto Super Bowl. L’evento sportivo dell’anno. Quello che tiene l’America e un bel pezzo del mondo incollati davanti alla tv. Quello degli spot televisivi pagati a peso d’oro. Quello dell’half time show, lo spettacolo dell’intervallo che da solo vale il prezzo del biglietto.

Nel corso della regular season ogni squadra gioca 18 partite. Affronta in partite di andata e ritorno le altre squadre della propria divisione. Gioca altre 4 partite di Intraconference con le 4 squadre di un’altra divisione della stessa conference a rotazione. Poi incrocia 4 squadre di una divisione dell’altra conference in incontri chiamati di Interconference. Sfida anche 2 squadre della stessa conference, ma di altre divisioni, che nella stagione precedente hanno concluso con la stessa posizione in classifica. Completa le 18 partite il match contro una squadra dell’altra conference che nella stagione precedente si è classificata nella stessa posizione nella propria divisione. 

Al termine della stagione regolare 7 squadre per ogni conference si affrontano nei play-off. Alle vincitrici delle rispettive divisioni di ogni conference si aggiungono le 3 che hanno ottenuto i risultati migliori, le cosiddette Wild Card. Da questa fase a eliminazione diretta escono le due vincitrici di conference, che si danno appuntamento al Super Bowl.

La franchigia ad aver vinto più volte il Super Bowl è quella dei New England Patriots. La squadra originaria di Boston ha trionfato 6 volte in 11 finali. Il record di campionati NFL vinti appartiene invece ai Green Bay Packers con 13 successi. Sono solo due le squadre che hanno partecipato a tutti i 102 campionati di NFL dalla nascita a oggi: Arizona Cardinals e Chicago Bears.

La NFL in pillole

  • La NFL è stata istituita nel 1922 come evoluzione dell’American Professional Football Association. Tra i suoi principali ispiratori figura Jim Thorpe, atleta poliedrico. Vinse due medaglie d’oro ai Giochi Olimpici del 1912 di Stoccolma, nel pentathlon e nel decathlon. Nella sua carriera sportiva fu anche un giocatore di football americano e baseball.
  • Le franchigie ammesse al campionato NFL sono 32, divise in due conference: l’American Football Conference (AFC) e la National Football Conference (NFC). All’interno di ogni conference le squadre sono organizzate in 4 divisioni secondo la loro collocazione geografica: nord, sud, est e ovest. 
  • Arizona Cardinals e Chicago Bears sono le uniche due squadre ad aver partecipato a tutti i campionati NFL dal 1920 a oggi.
  • Con il termine Super Bowl si indica la partita finale della stagione NFL. Si affrontano le rispettive vincitrici delle due conference. La prima edizione del Super Bowl risale al 1967, quando si affrontarono Kansas City Chiefs e Green Bay Packers. Dal 1971 alla squadra vincitrice viene assegnato il trofeo Vince Lombardi, in onore di un allenatore di football di origine italiane.
  • La squadra che ha vinto più volte il campionato NFL è quella dei Green Bay Packers: 13 volte. Nell’albo d’oro del Super Bowl sono però i New England Patriots ad aver iscritto più volte il loro nome (6). Assieme ai Denver Broncos, i New England Patriots sono anche la squadra che ha perso più volte il Super Bowl. Entrambe sono uscite sconfitte in 5 occasioni.

L’entusiasmante storia della NFL

La NFL muove i suoi primi passi nel 1920 quando nasce l’American Professional Football Association (APFA). Già prima degli anni Venti si registrarono numerosi tentativi di creare un campionato professionistico di football americano. La prima partita della nuova lega viene giocata il 26 settembre tra gli Indipendents e i St. Paul Ideals. Termina con il risultato di 48-0. Nel 1922 l’APFA cambia ufficialmente il nome in National Football League (NFL).

Bisogna però attendere gli anni Trenta per uniformare le regole della lega. Fino al 1933 la NFL aveva adottato le regole del college football. Da quella data furono stabilite regole valide esclusivamente all’interno della lega. A partire da una suddivisione in due division, poi divenute conference. Sul piano regolamentare, la decisione più importante è quella legata all’ufficializzazione del passaggio in avanti. Viene reso valido indipendentemente da quale sia la posizione del giocatore che si trova alle spalle della linea di scimmage.

Gli anni Quaranta portano un altro cambiamento iconico nel regolamento NFL. Dal 1943 nasce l’obbligo per tutti i giocatori di indossare il caschetto. Per la prima volta le sostituzioni diventano illimitate.

Arrivano gli anni Cinquanta e si registrano diverse novità di regolamento. Una data storica è quella del 28 dicembre 1958. Allo Yankee Stadium di New York va in scena la finale che passerà alla storia come la più grande partita mai disputata. A contendersi il titolo, i New York Giants e i Baltimore Colts, vincitori per 17-23 all’overtime.

Gli anni Sessanta si aprono con una grossa minaccia per la NFL. Nasce l’American Football League, che diventerà la principale rivale della lega professionistica negli anni a venire. Nel 1966 si arriva però a un accordo di fusione tra le due leghe. Nell’occasione si decide inoltre di organizzare una sfida che dal 1967 metterà di fronte i campioni delle due rispettive federazioni. Di fatto è la nascita del Super Bowl, che però assumerà questo nome solo a partire dalla terza edizione.

All’inizio degli anni Settanta si assiste alla riunificazione formale delle due leghe. È il 1970 ed è un anno fondamentale della storia della NFL. Le successive undici edizioni vedono prevalere nettamente le franchigie provenienti dalla AFC, che si aggiudicano nove Super Bowl. Quattro di questi vanno agli imbattibili Pittsburgh Steelers.

Gli anni Ottanta vedono però ribaltarsi i rapporti di forza sul terreno di gioco. Le squadre NFC danno vita a un predominio schiacciante, aggiudicandosi tredici titoli consecutivi. La NFL cresce anche come fenomeno commerciale: gli stadi sono pieni e i contratti per i diritti televisivi sempre più ricchi. Grande eco ebbe nel 1982 lo sciopero dei giocatori che protestavano per la scadenza del contratto collettivo. 

Negli anni Novanta la NFL aumenta esponenzialmente la sua potenza mediatica. Il pubblico televisivo non è più solo quello statunitense. Le squadre di NFL ora hanno tifosi in tutto il mondo.

Gli anni Duemila si aprono con un ulteriore cambiamento rispetto al numero di squadre. Dal 2002 le franchigie in NFL salgono infatti a 32.

Negli anni Duemiladieci la NFL rappresenta ormai un vero e proprio brand. Le partite della regular season, tra cui il famoso Monday night, iniziano a tenersi fuori dagli Stati Uniti in una sorta di tournee. Nel 2014 per la prima volta un Super Bowl viene giocato in uno stadio all’aperto e al nord. La sede prescelta è il MetLife Stadium, nel New Jersey.

Negli anni Duemilaventi c’è un nuovo cambiamento per i playoff. Si aggiungono due squadre wild card e si arriva a un totale di 14 franchigie ammesse.

La cronologia della NFL 

  • 1920: nasce ufficialmente l’American Professional Football Association (APFA). Prima di allora si erano succeduti più campionati con alterne fortune sportive ed economiche.
  • 1922: l’APFA cambia ufficialmente il nome in National Football League (NFL). 
  • 1933: la NFL si stacca dalle regole del college football e adotta un regolamento proprio.
  • 1943: aumenta la sensibilità nei confronti della salute degli atleti. Viene introdotto l’obbligo di indossare un caschetto per tutti i giocatori in campo.
  • 1958: allo Yankee Stadium di New York va in scena l’epica finale tra Giants e Colts.
  • 1960: nasce l’American Football League. L’AFL contenderà alla NFL il primato sul football americano anche a livello economico e di investimenti.
  • 1966: NFL e AFL ratificano la decisione di fondersi in un’unica lega di football professionistico.
  • 1967: si gioca per la prima volta una sfida che mette di fronte le squadre delle due leghe per il titolo di campione. Di fatto si registra la nascita del Super Bowl.
  • 1970: la fusione tra NFL e AFL è realtà. Questa decisione segnerà l’inizio della crescita del football americano in tutto il mondo. 
  • 1982: i giocatori della NFL scioperano per più di 50 giorni e bloccano il campionato. All’origine della protesta il mancato rinnovo del contratto collettivo.
  • 2002: le squadre di NFL salgono a 32, divise in due conference. All’interno di ogni conference le franchigie sono organizzate in quattro divisioni a seconda della loro collocazione geografica. 
  • 2014: il MetLife Stadium di New York nel New Jersey viene indicato come lo stadio che ospiterà il Super Bowl. È la prima volta di un impianto nel nord del paese e senza copertura.
  • 2020: cambia ancora il regolamento dei playoff. Le squadre ammesse salgono a 14. Vengono aggiunte ulteriori due franchigie come squadre wild card.

NFL – Come è andata la stagione 2023

La prossima edizione della NFL sarà la numero 104. La stagione prenderà il via il 7 settembre 2023. I campioni in carica sono i Kansas City Chiefs che hanno battuto nel Super Bowl LVII i Philadelphia Eagles con il risultato di 38-35. 

La stagione 2023 sarà la prima dopo l’addio del quarterback Tom Brady. Brady è stato certamente uno dei giocatori più forti della storia del football americano. Da segnalare anche i ritiri di A.J. Green e J.J. Watt. 

Sono cinque le franchigie che si presentano alla stagione 2023 della NFL con una nuova guida tecnica: Arizona Cardinals, Carolina Panthers, Denver Broncos, Houston Texans e gli Indianapolis Colts.

Il Draft NFL 2023 ha visto come prima scelta assoluta da parte dei Carolina Panthers il quarterback Bryce Young. 

Tra le franchigie favorite per la prossima stagione meritano certamente il primo posto i Kansas City Chiefs, campioni del Super Bowl LVII. Possono contare sull’esperienza dell’head coach Andy Reid e il talento cristallino del loro quarterback Patrick Mahomes. 

Hanno grandi possibilità di vittoria anche i Los Angeles Chargers, trascinati da Justin Herbert, quarterback classe 1998. Ja’Marr Chase, Tee Higgins e Tyler Boyd: sono i tre nomi su cui ripongono le proprie speranze i Cincinnati Bengals.

 Anche i Jacksonville Jaguars sono chiamati a confermare quanto fatto di buono nella scorsa stagione e sono certamente tra le realtà da tenere sotto osservazione per la vittoria finale. 

L’atto conclusivo della stagione sarà il Super Bowl LVIII, in programma all’Allegiant Stadium di Paradise, Nevada, l’11 febbraio 2024.

I giocatori che hanno fatto la storia della NFL

In oltre 100 anni di storia della NFL si sono susseguite decine di grandi interpreti. Ognuno di essi ha lasciato un segno indelebile e ha scritto pagine memorabili di questo sport. 

A cominciare dalla leggenda Jim Brown, running back dei Cleveland Browns dal 1957 al 1965. Fin da giovanissimo si dimostrò un atleta versatile ottenendo ottimi risultati in diversi sport. Fu il primo giocatore a sfondare il tetto dei cento touchdown e l’unico a terminare la carriera con la media di più di 100 yard percorse a partita. Nel 1964 vinse un titolo contro i Baltimore Colts. Decise di ritirarsi prima dei 30 anni, dedicandosi prima alla carriera di attore e poi a quella di commentatore sportivo. Fu selezionato 9 volte per il Pro Bowl e fu nominato 3 volte MVP della stagione di NFL: nel 1957, 1958 e 1965. I Cleveland Browns hanno ritirato in suo onore la maglia con il numero 32. 

Lawrence Taylor ha giocato tutta la sua carriera come linebacker nei New York Giants. È universalmente riconosciuto come uno dei migliori difensori della storia di questo sport. Vinse due volte il Super Bowl, nel 1986 fu nominato MVP della NFL. Per tre anni è stato nominato come miglior difensore della lega: 1981, 1982, e 1986. 

Jerry Lee Rice ha giocato 20 stagioni in NFL, con le maglie di San Francisco 49ers, Oakland Raiders e Seattle Seahawks. È di grand lunga ritenuto il wide receiver più forte della storia di questo sport. Nella sua bacheca brillano 3 Super Bowl conquistati con i San Francisco 49ers e 13 convocazioni al Pro Bowl. È stato nominato MVP del Super Bowl nel 1988. I San Francisco 49ers hanno ritirato il numero 80, quello che Jerry Lee Rice indossava in carriera.

Joe Montana è stato il leader dei San Francisco 49ers per tutti gli anni ’80. Annoverato tra i quarterback più forti della storia del football, nelle 13 stagioni disputate con la casacca dei Niners ha vinto 4 Super Bowl. MVP della NFL in due occasioni, ha chiuso la carriera nelle fila dei Kansas City Chiefs. 

Tom Brady è uno dei giocatori più vincenti della storia della NFL. Nel ruolo di quarterback ha disputato 19 stagioni nella lega, 17 con i New England Patriots e due con i Tampa Bay Buccaneers. Ha conquistato per 7 volte il Super Bowl. È stato nominato 5 volte MVP del Super Bowl e 3 volte MVP della stagione NFL. Dopo aver annunciato il ritiro nel 2022 ed essere ritornato sui suoi passi, si è congedato definitivamente al termine della scorsa stagione.

Il quiz di DAZN Bet sulla NFL

Credi di conoscere tutto della NFL, il campionato professionistico di football americano più importante al mondo? Se numeri, statistiche e record sono il tuo forte, puoi metterti alla prova con il quiz di DAZN. Dimostra di essere un vero esperto in materia!

Quante e quali squadre partecipano alla NFL?

Le franchigie che disputano il campionato NFL sono in tutto 32. Le squadre sono divise in National Football Conference (NFC) e American Football Conference (AFC). A sua volta ogni conference è divisa in 4 divisioni da 4 squadre ciascuna su base geografica: est, ovest, nord e sud. 

Le 16 squadre dell’American Football Conference sono: Baltimore Ravens, Cincinnati Bengals, Cleveland Browns, Pittsburgh Steelers, Buffalo Bills, Miami Dolphins, New England Patriots, New York Jets, Houston Texans, Indianapolis Colts, Jacksonville Jaguars, Tennessee Titans, Denver Broncos, Kansas City Chiefs, Las Vegas Raiders, Los Angeles Chargers. 

Ecco invece le 16 squadre che fanno parte della National Football Conference: Chicago Bears, Detroit Lions, Green Bay Packers, Minnesota Vikings, Dallas Cowboys, New York Giants, Philadelphia Eagles, Washington Commanders, Atlanta Falcons, Carolina Panthers, New Orleans Saints, Tampa Bay Buccaneers, Arizona Cardinals, Los Angeles Rams, San Francisco 49ers e Seattle Seahawks.

Qual è il giocatore più vincente nella storia della NFL?

Il giocatore che nella storia della NFL ha vinto più volte il Super Bowl è Tom Brady. Il quarterback è riuscito nell’impresa ben 7 volte, 6 con la maglia dei New England Patriots e 1 con quella dei Tampa Bay Buccaneers. Brady è anche colui che ha vinto più volte il titolo di MVP del Super Bowl, traguardo raggiunto per cinque volte: 2001, 2003, 2014, 2016, 2020.

 Sempre Brady detiene anche il record assoluto di partite vinte in NFL: sono 251. Il giocatore di football americano che ha vinto più volte il titolo di MPV della NFL è invece Peyton Manning. Manning ha giocato nel ruolo di quarterback per gli Indianapolis Colts e i Denver Broncos dal 1998 al 2015. È stato nominato miglior giocator della stagione per 5 volte: nel 2003, 2004, 2008, 2009 e nel 2013. Nel 2003 ha condiviso il premio con Steve McNair. 

Chi è stato nominato MVP della NFL nella stagione 2022?

Il giocatore che ha vinto il titolo di MVP della stagione 2022 della NFL è il quarterback dei Kansas City Chiefs Patrick Mahomes. Nel 2022 ha stabilito il record NFL di yard per un quarterback: 5.614, combinando corse e passaggi. Sempre nel 2022 per la seconda volta in carriera ha superato le 5.000 yard su passaggio. In carriera ha collezionato 5 convocazioni al Pro Bowl, dal 2018 al 2022. 

Nel suo palmarès ci sono anche due nomine come MVP del Super Bowl, nel 2019 e nel 2022 e due vittorie del Super Bowl. Quarterback dell’anno 2018, Patrick Mahomes è nato il 17 settembre 1995 a Tyler, in Texas. È già riconosciuto come uno degli atleti più forti della storia del football americano. Patrick Mahomes aveva già vinto il titolo di MVP della NFL nel 2018. In quell’occasione è diventato il giocatore più giovane della storia a centrare questo obiettivo. Nel 2020 ha firmato un contratto decennale con i Kansas City Chiefs per la cifra record di 503 milioni di dollari.

Che cos’è il Super Bowl?
Il Super Bowl è la partita che ogni anno decreta la squadra campione della stagione NFL. Si affrontano le squadre che dopo regular season e playoff sono risultate le vincitrici delle due conference: American Football Conference e National Football Conference. Il Super Bowl si disputa la prima o la seconda domenica di febbraio dell’anno solare successivo nel quale è terminata la stagione regolare. Per questo motivo il Super Bowl tradizionalmente viene indicato con i numeri i romani in ordine crescente. 

In questo modo si evita di generare confusione tra l’anno in cui si è svolta la stagione regolare e quello in cui si disputa la finale NFL. Il primo Super Bowl della storia risale al 1967. Assunse la denominazione ufficiale solo qualche anno più tardi. La squadra ad aver vinto più volte il Super Bowl nella storia della NFL è quella dei New England Patriots. La franchigia di Boston ha collezionato 6 successi, tutti dagli anni Duemila in poi: 2002, 2004, 2005, 2015, 2017, 2019.

NFL 2023: chi vincerà? I nostri pronostici

La prossima stagione NFL avrà inizio con la regular season il 7 settembre 2023. In campo per la prima partita ci saranno sicuramente campioni in carica dei Kansas City, pronti a difendere il titolo appena conquistato. Difficile come ogni anno fare pronostici sulla squadra vincitrice. Molto dipenderà da come andrà il Draft NFL in programma dal 27 al 29 aprile a Kansas City, in Missouri. In quell’occasione le 32 squadre daranno il via alle scelte dei giocatori provenienti dai college americani. Si delineeranno i roster delle squadre e gli effettivi valori delle franchigie che scenderanno in campo. A fine luglio avranno luogo i training camps, mentre il Pro Football Hall of Fame Game è in programma per il 3 agosto. L’appuntamento clou della pre-season vedrà opposti i New York Jets e i Cleveland Browns. Nonostante sia ancora presto, si possono delineare le prime indicazioni sulle squadre che potrebbero essere protagoniste nella NFL 2023. A partire ovviamente dai campioni in carica dei Kansas City Chiefs. 

Negli ultimi quattro anni hanno vinto due volte il Super Bowl su tre apparizioni. La loro punta di diamante è il quarterback Patrick Mahomes, MVP della NFL nel 2022. Anche i Cincinnati Bengals, sconfitti al Super Bowl due anni fa, sono da tenere in grande considerazione per la vittoria del prossimo anno. Soprattutto se il quarterback Joe Burrow dovesse mantenere le promesse anche nella nuova stagione. Tra i protagonisti attesi nel 2023 ci sono ancora i Philadelphia Eagles. Nonostante la sconfitta nell’ultimo Super Bowl e una formazione che cambierà molto prima dell’inizio della prossima NFL, possono contare sulle qualità di un giocatore come Jalen Hurts. I Miami Dolphins non avranno a disposizione le stesse risorse finanziarie degli anni passati. Da capire la situazione legata al quarterback Tua Tagovailoa dopo la commozione cerebrale subita sul finire dello scorso campionato. Con degli interventi mirati la squadra di Miami potrebbe tornare a essere davvero competitiva.

Nonostante la sconfitta ai playoff nel 2022 i Los Angeles Chargers sono tra le squadre che potranno essere protagoniste nella prossima stagione. Migliorare la fase offensiva è necessario per crescere nei risultati rispetto a quanto fatto nel campionato appena concluso. I mesi che precedono l’inizio ufficiale della NFL saranno cruciali per ognuna delle 32 squadre. Gli scambi tra giocatori e il mercato dei free agent possono rimescolare pesantemente le carte. Così come le scelte del draft. Il nuovo campionato ci dirà chi sarà stato abile a puntare sui cavalli migliori. In ogni caso l’obiettivo resta uno solo. Giocarsi il Super Bowl delall’Allegiant Stadium di Paradise, in Nevada. E possibilmente portarsi a casa l’anello.