Miglior Attaccante Champions League Alessandro Del Piero

Champions League: I Migliori Attaccanti di Tutti i Tempi

La Champions League non rappresenta solamente la più importante competizione calcistica per club europea, ma è anche quella più prestigiosa al mondo. Squadre del vecchio continente come Real Madrid, Milan, Liverpool, Bayern Monaco e Barcellona che hanno fatto la storia del calcio sono state fra le protagoniste. Nei principali team della Champions League hanno giocato i giocatori più forti del mondo di tutte le epoche. Infatti la coppa dalle grandi orecchie, chiamata fino all’inizio degli anni novanta Coppa dei Campioni ha iniziato la sua storia nel lontano 1955. La classifica dei migliori marcatori comprendono anche i gol fatti nella fase a gironi della Champions League.

I migliori attaccanti della Champions League di sempre

Fra i cinque migliori attaccanti della storia della Champions League ben 4 sono ancora in attività, ma di questi solo uno gioca ancora in Europa. Raúl González Blanco invece si è ritirato dall’attività agonistica nel 2015. Cristiano Ronaldo e Karim Benzema giocano nel campionato dell’Arabia Saudita, Lionel Messi invece nella Major League Soccer in USA. L’unico dei primi cinque campioni della classifica che gioca ancora in Europa e in Champions League è Robert Lewandowski con il Barcellona.

Leggende della Champions League

Raúl González Blanco

Conosciuto dai più solo come Raul, è nato a Madrid nel 1977 e si è ritirato dall’attività agonistica nel 2015. Raúl ha il record per il maggior numero di partite giocate nel Real Madrid, sono state 725. È inoltre il settimo giocatore come numero di presenze in Champions League, con ben 144 partite giocate. Prima dell’avvento dei primi quattro della nostra classifica, fino al 2014 era stato il capocannoniere assoluto della Champions League.

Miglior Attaccante Champions League Raúl

Raúl è stato un attaccante capace di ricoprire qualunque ruolo in attacco, dotato di un carisma fuori dal comune, era preferito come seconda punta. Giocatore mancino e buon colpitore di testa, il campione spagnolo era famoso anche per la sua correttezza in campo, infatti non ha mai ricevuto nessun cartellino rosso in tutta la sua carriera. Il suo record come marcatore in Champions League è di 71 gol in 144 presenze, con una media di 0,49 gol per ogni match.

Cristiano Ronaldo

Se c’è un giocatore di calcio che non ha mai smesso di accumulare trofei nonostante l’età, questo è Cristiano Ronaldo. Classe 1985, per lui il tempo si è fermato ormai da parecchi anni. Se quasi tutti i grandi giocatori, anche del passato, dopo i 30 anni avevano già segnato il passo, Ronaldo continua a battere record su record. Il portoghese ha vinto il quinto dei suoi palloni d’oro a 32 anni e continua a vincere titoli anche nella squadra araba dell’Al Nassr a quasi 39 anni.

Miglior Attaccante Champions League Cristiano RONALDO

Oltre a segnare con entrambi i piedi e di testa, Ronaldo è dotato di prestazioni atletiche sempre di altissimo livello, paragonabili a un giocatore di dieci anni più giovane. Dal 2003 al 2022 Cristiano Ronaldo ha giocato in Champions League con Sporting Lisbona, Manchester United, Real Madrid e Juventus. In questi 20 anni di partecipazione continua nella massima competizione europea ha segnato 141 gol in 187 partite. La sua media realizzativa è stata di 0.75 reti a partita.

Lionel Messi

Campione del mondo con l’Argentina nel 2022 e vincitore dell’ottavo pallone d’oro nel 2023, Messi è il secondo miglior marcatore nella storia della Champions League.

Nella sua carriera di calciatore ha vinto tutto quello che si poteva vincere in Europa e nel Mondo. Dotato di tecnica sopraffina, è stato più volte paragonato a Maradona suo conterraneo. Lionel Messi ha segnato il suo primo gol in Champions League con il Barcellona nella stagione 2005/2006. Dal 2005 fino al suo ultimo anno con il PSG nel 2023, Lionel Messi ha segnato 129 gol in 163 partite. La media gol a partita in Champions League del campione argentino si attesta allo 0,79%.

Attuali Stelle della Champions League

Robert Lewandowski

Classe 1988 Robert Lewandowski è l’unico dei primi 5 migliori marcatori della Champions League a poter far crescere il proprio numero di reti realizzate. Il campione polacco è infatti il numero 9 del Barcellona. Lewandowski è un giocatore completo, calciando con entrambi i piedi e realizzando gol anche di testa. Si tratta di uno spietato realizzatore in area di rigore, che grazie alla sua tecnica e alle sue doti atletiche riesce ad essere utile a tutto campo.

La sua prima partecipazione in Champions League risale alla stagione 2011/2012, da allora ha militato nel Borussia Dortmund, nel Bayern Monaco e nel Barcellona . Lewandowski è primo in questa classifica come media realizzativa, con una percentuale di gol per partita dello 0,81%. Nelle sue 113 presenze ha infatti segnato ben 92 gol.

Karim Benzema

Vincitore della UEFA Nations League con la Francia nel 2022, Benzema è uno dei migliori attaccanti degli ultimi decenni. Capocannoniere in tutte le manifestazioni alle quali ha partecipato, fra le quali la Ligue 1, la Liga e la stessa Champions League, Benzema ha anche vinto molti titoli nazionali e internazionali.

Benzema è un giocatore dotato di grande intelligenza di gioco e sa muoversi benissimo senza palla. Nonostante sia un realizzatore come pochi, molto spesso crea spazi e assist per i compagni di squadra. I suoi 90 gol in 152 partite sono stati segnati con l’Olympique Lione, e per la maggior parte con il Real Madrid. La sua media realizzativa in Champions League, dal suo esordio nel 2005 al 2023 è stata dello 0,59%.

Futuri Leggende: Mbappé e Haaland

I probabili futuri Top 5 in Champions League

Fra i primi 5 migliori marcatori di tutti i tempi nella Champions League l’unico a poter salire teoricamente in classifica è Robert Lewandowski. Ci sono però altri giocatori ancora giovanissimi che stanno rapidamente salendo questa prestigiosa classifica. Stiamo parlando di due fuoriclasse che portano il nome di Kylian Mbappé e Erling Haaland.

Miglior Attaccante Champions League Kylian Mbappé

Kylian Mbappé

Classe 1998, Kylian Mbappé è l’uomo dei record, a soli 25 anni è uno dei giocatori con il maggior numero di titoli individuali nella storia del calcio. Il numero 10 della nazionale francese è anche il suo capitano, Mbappé è uno degli esterni offensivi più veloci di sempre. Dribbling, intelligenza e conclusione a rete sono solo alcune delle qualità di questo grande giocatore. Nel 2018 è un giovanissimo campione del Mondo, vincendo nelle qualificazioni la sfida con l’Argentina di Messi con una doppietta. Nella classifica dei marcatori della Champions League Mbappé si trova già in diciannovesima posizione con 42 gol in 65 partite. La sua media gol partita è dello 0.62%.

Erling Haaland

Giovanissimo bombardiere norvegese, Erling Haaland è un giocatore dal fisico statuario, altissimo e potentissimo, quando non brucia gli avversari in velocità li trascina letteralmente. Nei suoi due anni nel Borussia Dortmund ha fatto 62 gol in 67 match, e in un solo anno nel Manchester City 43 gol in soli 40 incontri. Nonostante Haaland partecipa alla Champions League solamente dal 2019 si trova esattamente alle spalle di Mbappé. Il biondo attaccante norvegese è infatti in ventesima posizione son 39 gol in 34 partite, con una mostruosa media di 1,14 gol a partita, nessuno sino ad oggi si è mai avvicinato ad una media simile.

I migliori goleador italiani nella storia della Champions League

Dopo aver nominato i primi cinque migliori marcatori assoluti della Champions League, è oneroso parlare dei due migliori marcatori italiani nella massima competizione europea di calcio.

Filippo Inzaghi

“Pippo” Inzaghi in Serie A è stato una bandiera sia della Juventus che nel Milan, ma la sua fama è andata ben oltre i confini nazionali. Dal 1997 al 2012 Inzaghi ha segnato ben 50 reti in 80 partite con i due grandi team italiani. Queste reti lo mettono al 10° posto come migliore realizzatore della Champions League, con una media dello 0,59% di reti a partita.

Alessandro Del Piero

Chiamato dal presidente della Juventus Gianni Agnelli “Pinturicchio” per la bellezza estetica di suoi gol, Alessandro Del Piero è la bandiera per eccellenza nella storia della Juventus. Del Piero è stato un fantasista molto prolifico e dotato di rare doti tecniche, un giocatore che nella sua carriera ha vinto tutto quello che c’era da vincere, compresa una Coppa del Mondo e una Champions League. Del Piero è al 15° posto in classifica con 44 gol in 92 partite, con una media dello 0,48% di gol per match disputato.

I grandi marcatori del passato in Champions League

Nata nel 1955 come Coppa dei Campioni questa competizione ha visto moltissimi protagonisti che hanno fatto la storia del calcio. Alcuni di questi campioni hanno giocato in epoche quasi remote per i giovani di oggi, ma restano incancellabili negli annali del calcio.

  • Alfredo Di Stéfano (1955-1964): Giocatore argentino naturalizzato spagnolo, ha giocato in Europa con il Real Madrid e le ultime due stagioni con l’Espanyol. È ritenuto uno dei più grandi giocatori di tutti i tempi, grazie a lui il Real Madrid vincerà ben 5 Coppe dei Campioni consecutive. Nella classifica dei migliori marcatori della Champions League è in undicesima posizione insieme a Zlatan Ibrahimovic con 49 gol in soli 58 partite. La sua media è però più che doppia rispetto allo svedese con lo 0.84% di gol a partita.
  • Eusébio (1961-1974): Nome completo Eusébio da Silva Ferreira, nasce a Lourenço Marques in Mozambico nel 1942, ha quindi potuto giocare con la nazionale portoghese. Eusébio gioca per ben 15 anni nelle fila del Benfica, squadra della quale è il miglior attaccante della sua storia, con ben 638 gol in 614 partite. Il suo soprannome Pantera Nera era dovuto alle sue origini africane. Considerato fra i primi 10 giocatori nella storia del calcio, nella classifica dei marcatori della Champions è 14°, con 47 gol in 63 partite. La sua media gol a partita è dello 0,75%.