Opening ceremony of the Bundesliga

La Bundesliga

La Bundesliga è il principale campionato tedesco di calcio. La sua prima edizione risale al 1963. Prima di allora, dal 1902 in Germania si disputavano numerosi campionati regionali. A seguito della delusione della nazionale al Mondiale cileno, nel 1962 fu presa la decisione di organizzare una sola competizione. Sulla base dei risultati degli ultimi anni, vennero selezionate 16 squadre provenienti dalle Oberligen, le massime serie locali. Non mancarono le polemiche per le esclusioni eccellenti. A cominciare dalle squadre della DDR-Oberliga, ossia la Germania Est. Queste dovranno attendere la caduta del muro di Berlino e la riunificazione della Germania nel 1990 per essere ammesse al torneo. Dalla stagione 1992-1993 sono 18 le squadre che competono per la vittoria finale in Bundesliga. Nel corso della stagione si affrontano in un torneo all’italiana con partite di andata e ritorno. Al termine del campionato la squadra che ha totalizzato più punti si laurea campione di Germania. 

La vincitrice riceve la Deutsche Meisterschale, un piatto in argento che è il trofeo delle Bundesliga. Le prime quattro squadre classificate conquistano un posto nella Champions League della stagione successiva. La quinta squadra accederà invece all’Europa League insieme al club vincitore della Coppa di Germania. La sesta guadagna un posto nei playoff di Conference League. Le ultime due classificate retrocedono in 2. Bundesliga. La terz’ultima sfida nei playoff la terza classificata del torneo cadetto. Chi vince giocherà in Bundesliga nella stagione seguente insieme alle prime due classificate della serie B tedesca. 

La squadra che ha collezionato più vittorie in Bundesliga è il Bayern Monaco. I bavaresi hanno conquistato il titolo 31 volte. A queste vittorie si aggiunge quella in Verbandsliga, competizione in essere fino al 1933. Il giocatore che ha segnato più gol nella storia della Bundesliga (365) è il tedesco Gerd Müller. Quello che ha collezionato più presenze è stato Karl-Heinz Körbel. Dal 1972 al 1991 ha giocato 602 partite in Bundesliga sempre con la maglia dell’Eintracht Francoforte.

La Bundesliga in Pillole

  • Il primo campionato di Bundesliga risale alla stagione 1963-1964. Prima di allora esistevano più campionati regionali. I vincitori si sfidavano poi tra loro per il titolo nazionale.
  • La Bundesliga rappresenta il livello più alto del calcio professionistico in Germania. Segue la 2. Bundesliga.
  • La Bundesliga è una competizione a 18 squadre. Al termine di ogni stagione retrocedono automaticamente le ultime 2 in classifica. La terz’ultima si gioca un posto insieme alla terza classificata in 2. Bundesliga.
  • Il Bayern Monaco è il club ad aver vinto il maggior numero di volte la Bundesliga. I bavaresi si sono affermati in 31 occasioni. Borussia Monchengladbach e Borussia Dortmund hanno conquistato invece 5 campionati ciascuno. Segue il Werder Brema a quota 4 titoli.

Una Rapida Storia della Bundesliga

La Bundesliga nasce ufficialmente nel 1963. Prima di questa data esistevano più campionati regionali. I rispettivi campioni si sfidavano in una competizione per decretare il campione di Germania. Determinante per la nascita della Bundesliga fu l’eliminazione della Germania dai Mondiali del 1962 in Cile per mano della Jugoslavia. In seguito a quella delusione sportiva si decise di creare il primo campionato professionistico. 

Le squadre che chiesero di partecipare furono 46. Ne furono scelte 16 in base ai meriti sportivi degli ultimi anni, oltre che rispetto a criteri economici. La prima edizione fu dominata dal Colonia.

Gli anni Settanta si aprono con i successi del Borussia M’gladbach. L’edizione 1970-1971 passa alla storia per lo scandalo suscitato da alcune partite truccate, che coinvolsero numerose squadre e giocatori. Al termine dell’inchiesta furono squalificati 52 giocatori per aver contribuito ad alterare il risultato di 18 partite. Questo decennio registra gli ottimi risultati delle squadre tedesche in Europa. È soprattutto il Bayern Monaco di Beckenbauer a imporsi nello scenario continentale, sollevando la Coppa Campioni per tre stagioni consecutive. L’alto livello del campionato tedesco viene confermato anche dai successi di club della Bundesliga in Coppa Uefa e Coppe delle Coppe. 

Gli anni Ottanta confermano il dominio del Bayern Monaco che vince il campionato 6 volte, di cui 3 consecutive. Anche l’Amburgo si conferma ai vertici del calcio tedesco vincendo nella stagione 1981-1982 e 1982-1983. Gli Anseatici si affermano anche in Coppa dei campioni, battendo la Juventus con un gol di Magath nella finale di Atene del 1983. 

Gli anni Novanta si aprono con la vittoria tedesca ai Mondiali italiani nel 1990. Nel frattempo la Germania si riunifica e anche le squadre dell’Est partecipano alla Bundesliga. Il campionato si fa così più incerto e numerose squadre si alternano nella vittoria finale. Tra queste emerge il Borussia Dortmund, capace di vincere anche una Champions League nel 1997. La stagione 1997-1998 passa alla storia. A trionfare in Bundesliga per la prima volta è una squadra neopromossa. Si tratta del sorprendente Kaiserslautern allenato da Otto Rehhagel. 

Gli anni Duemila confermano il dominio in patria del Bayern Monaco. I bavaresi nella stagione 2005-2006 conquistano il loro ventesimo titolo. La Bundesliga 2008-2009 si conclude con il primo successo in assoluto nella manifestazione per il Wolfsburg allenato da Felix Magath.

Nei primi anni Duemiladieci il Borussia Dortmund emerge come la principale rivale del Bayern Monaco. Una sfida che esce anche dai confini nazionali. Le due squadre si contenderanno infatti la Champions League nella finale 2012-2013, vinta dal Bayern Monaco. Da allora è un assoluto dominio bavarese, con i biancorossi capaci di inanellare dieci successi di fila in Bundesliga. 

Bundesliga 2022-2023: Come sta Andando la Stagione in Corso

La sessantesima edizione di Bundesliga si sta caratterizzando per un forte equilibrio. Per la prima volta dopo anni, la vittoria finale del Bayern Monaco non è così scontata. Le posizioni di vertice sono infatti incerte, così come quelle che valgono un posto in Europa e la salvezza. In cima alla classifica si ripresenta il testa a testa tra Bayern Monaco e Borussia Dortmund. 

I bavaresi sono allenati per il secondo anno consecutivo da Julian Nagelsmann. Nel girone di andata, dopo aver collezionato tre vittorie nelle prime tre partite, il Bayern Monaco ha raccolto solo 3 punti in quattro giornate. È poi tornato a vincere con costanza, anche se a gennaio è incappato ancora in qualche pareggio di troppo. Ne ha approfittato il Borussia Dortmund allenato da Edin Terzić. Nonostante abbiano collezionato più sconfitte rispetto ai bavaresi, i Gialloneri sono riusciti a compattarsi vincendo anche partite complicate. Un ruolino di marcia che ha permesso al Borussia Dortmund di rimanere incollato ai diretti antagonisti per la vittoria finale. 

È molto accesa anche la lotta per conquistare un posto in Europa. Solo una manciata di punti divide Union Berlino, Friburgo, RB Lipsia ed Eintracht Francoforte. Proprio l’Union Berlino è la sorpresa più grande di questa parte di stagione. La squadra allenata dallo svizzero Urs Fischer ha disputato la sua prima stagione in Bundesliga solo nel 2019-2020. Da allora ha registrato risultati sempre in crescendo. Nella stagione 2021-2022 ha terminato il campionato al quinto posto, conquistando la qualificazione in Europa League. Quest’anno ha tutte le carte in regola per puntare più in alto. Dovrà vedersela con club più esperti come Eintracht Francoforte, RB Lipsia o Friburgo, che faranno di tutto per centrare un posto in Champions.

Giochi apertissimi in Bundesliga anche per quanto riguarda la lotta per non retrocedere. In coda le squadre che rischiano di scendere in 2. Bundesliga sono Schalke 04, Hoffenheim, Stoccarda, Hertha Berlino e Bochum. I distacchi tra queste cinque squadre sono minimi. Per questo motivo con una serie positiva di risultati c’è la grande possibilità di scalare facilmente posizioni in classifica. Moderatamente più tranquille possono dirsi Augusta e Colonia. Ma in questa bagarre faranno bene a non sottovalutare nessun avversario. Verdetti ancora da scrivere dunque. Per un’emozione che ci terrà incollati alla tv fino alla fine. 

I giocatori più forti della storia della Bundesliga

Seppe Maier è uno dei giocatori più forti che abbia mai giocato in Bundesliga. È stato il portiere del Bayern Monaco per 17 stagioni dal 1962 al 1979. Terminò la sua carriera in seguito a un incidente automobilistico. Con la maglia del Bayern Monaco vinse 3 Coppe dei Campioni, 1 Coppa delle Coppe, 4 Campionati tedeschi, 4 Coppe di Germania e 1 Coppa Intercontinentale. Nel 1973 ha sviluppato, insieme alla Reusch, il primi guanti da portiere moderni.

Tra i grandi campioni che hanno giocato in Bundesliga un posto d’onore spetta a Franz Beckenbauer. Considerato come uno dei più forti giocatori della storia, è stato difensore del Bayern Monaco dal 1964 al 1977 e dell’Amburgo tra il 1980 e il 1982. Con la maglia della Germania ha conquistato 1 Mondiale e 1 Europeo. È stato due volte Pallone d’Oro, nel 1972 e nel 1976. Da allenatore ha vinto 1 Bundesliga e 1 Coppa Uefa con il Bayern Monaco, oltre al Mondiale 1990 alla guida della Germania. 

Gerd Müller è stato il cannoniere più prolifico nella storia della Bundesliga. In carriera ha collezionato 729 reti in 789 partite disputate. Vinse per sette volte il titolo di capocannoniere del campionato tedesco e 4 volte quello della Coppa Campioni. Pallone d’oro nel 1970, è il secondo miglior marcatore della nazionale tedesca dopo Miroslav Klose.  

Altra bandiera del Bayern e della Bundesliga è Karl-Heinz Rummenigge. Con la maglia dei bavaresi ha collezionato tra il 1974 e il 1984 422 presenze e 217 reti, vincendo due campionati tedeschi, due Coppe nazionali, due Coppe dei Campioni e una Coppa Intercontinentale. Nel 1984 viene acquistato dall’Inter, dove rimane fino al 1987. Ha vinto il Pallone d’oro per due anni consecutivi (nel 1980 e nel 1981).

Lothar Matthaus è stato uno dei migliori giocatori del mondo a cavallo tra gli anni Ottanta e Novanta. Campione d’Europa e del Mondo con la nazionale tedesca, in carriera ha fatto le fortune di Borussia M’Gladbach, Bayern Monaco e Inter. È uno dei sei calciatori ad aver disputato il maggior numero di Campionati mondiali (5).

Robert Lewandowski è il giocatore straniero ad aver segnato più gol nella storia della Bundesliga (312). Dopo quattro stagioni con il Borussia Dortmund, passa al Bayern Monaco nella stagione 2014-2015. L’attaccante polacco si è laureato per sette volte capocannoniere della Bundesliga. Ha vinto per 10 volte il campionato tedesco, due con il Dortmund e otto con il Bayern. Nella stagione 2022-2023 ha lasciato la Germania per trasferirsi in Spagna, al Barcellona.

Il Pop Quiz di DAZN Bet Sulla Bundesliga

Ora che sai tutto sul massimo campionato tedesco, non ti resta che mettere alla prova la tua passione. Gioca con le domande e le curiosità del Pop Quiz di DAZN sulla Bundesliga!

Quante squadre partecipano alla Bundesliga?

Dalla stagione 1992-1993 in Bundesliga giocano 18 squadre. In tutto sono 56 le squadre ad aver preso parte ad almeno uno dei 60 campionati di Bundesliga disputati a partire dal 1963-64. Con la retrocessione dell’Amburgo nel 2017-2018, non c’è più alcuna squadra ad aver partecipato a tutte le edizioni del campionato. Le più presenti sono il Bayern Monaco e il Werder Brema, con 58 partecipazioni.

Chi è il giocatore che ha vinto più Bundesliga in carriera?

Thomas Müller è Il giocatore che nella storia ha vinto più volte la Bundesliga. Ha vinto 11 trofei, sempre con la maglia del Bayern Monaco. Nel suo palmares ci sono anche 6 Coppe di Germania, 8 Supercoppe di Germania, 2 Champions League, 2 Supercoppe UEFA, 2 Coppe del mondo per club. Ha conquistato 1 Campionato mondiale con la maglia della Germania.

Chi è stato il capocannoniere nella stagione 2021-2022?

Il capocannoniere della stagione 2021-2022 di Bundesliga è stato Robert Lewandowski. L’attaccante polacco nella scorsa stagione ha segnato 35 gol in Bundesliga. Lewandowski si è laureato capocannoniere del campionato tedesco per sette stagioni, di cui cinque consecutive. Il suo record di gol in un solo campionato è di 41 marcature nella stagione 2020-2021. Ora è un attaccante del Barcellona.

Qual è la squadra più titolata in Bundesliga?

Il Bayern Monaco ha vinto la Bundesliga per 31 volte. Seguono il Borussia M’Gladbach e il Borussia Dortmund con 5 titoli ciascuno. In tutto sono 12 le squadre ad aver vinto almeno una volta la Bundesliga dal 1963 a oggi.

Quali simboli vengono apposti sulle maglie di chi vince la Bundesliga?

Nel 2004 la Federcalcio tedesca ha concesso ai club il diritto di fregiarsi di 1, 2, 3, 4 o 5 stelle a seconda che avessero vinto 3, 5, 10, 20 o 30 titoli nazionali. Dal conteggio sono esclusi tutti i campionati tedeschi precedenti alla nascita della Bundesliga nel 1963, così come i titoli della Germania Est. Le società che esibiscono le stelle sono Bayern Monaco (5), Borussia M’Gladbach e Borussia Dortmund (2), Amburgo, Werder Brema e Stoccarda (1).

I Nostri Pronostici per la Bundesliga 23/24

Se si guarda all’albo d’oro recente della Bundesliga il predominio del Bayern Monaco è evidente.

La squadra bavarese ha conquistato dieci titoli consecutivi dal 2012-2013 al 2021-2022. Nella stagione in corso il testa a testa con il Borussia Dortmund è serrato. Proprio il Borussia Dortmund è stata l’ultima squadra a conquistare il titolo prima del filotto del Bayern Monaco. I Gialloneri sono riusciti nell’impresa di vincere nel 2011 e confermarsi nel 2012. Dopo di allora hanno collezionato tanti piazzamenti in seconda posizione. 

Certamente Bayern Monaco e Borussia Dortmund faranno parte di quelle squadre che si giocheranno il titolo anche nella prossima stagione di Bundesliga 2023-2024. I mezzi tecnici e finanziari a disposizione di queste due squadre sono nettamente superiori al resto delle squadre della massima serie. Le sorprese però sono sempre possibili. Basti ricordare il titolo vinto nel 2009 dal Wolfsburg. Una vittoria che era impronosticabile prima dell’avvio di quella stagione. Tra le squadre che potrebbero inserirsi nel testa a testa tra Bayern Monaco e Borussia Dortmund si possono citare Union Berlino e RB Lipsia. Questi due club negli ultimi anni hanno sempre fatto bene in Bundesliga, posizionandosi costantemente nelle posizioni di vertice.